martedì 26 settembre 2017

Giustizia ed eguaglianza contro il razzismo

Aderiamo e sosteniamo l’appello per la manifestazione nazionale del prossimo 21 ottobre a Roma.

Invitiamo tutte e tutti a partecipare e a diffondere l’iniziativa.


Giustizia ed eguaglianza contro il razzismo

In un momento difficile della storia del paese e del pianeta intero, dobbiamo decidere fra due modelli di società. Quello includente, con le sue contraddizioni e quello che si chiude dentro ai privilegi di pochi.

Sembriamo condannati a vivere in una società basata su una solitudine incattivita e rancorosa, in cui prendersela con chi vive nelle nostre stesse condizioni, se non peggiori, prevale sulla necessità di opporsi a chi di tale infelicità è causa. Una società che pretende di spazzare via i soggetti più fragili a partire da chi ha la “colpa” di provenire da un altro paese, rievocando un nazionalismo regressivo ed erigendo muri culturali, normativi e materiali. Una società in cui il prevalere di un patriarcato violento e criminale è l’emblema evidente di un modello tradizionale che sottopone le donne alla tutela maschile e ne nega la libertà.

lunedì 11 settembre 2017

Appello Ius Soli

Pubblichiamo l'appello per sostenere la legge che concede la cittadinanza per ius soli, diritto del suolo. L'appello con tutte le firme sarà inviato al Presidente della Repubblica Prof. Sergio Mattarella, al Presidente del Senato Pietro Grasso, alla Presidente della Camera Laura Boldrini e a tutte le cittadine e i cittadini italiani. Aderisci qui

Nell’epoca che stiamo vivendo, l’esilio è diventato la condizione naturale di milioni di esseri umani che scontano le colpe e gli errori che democrazie e dittature hanno commesso e commettono, scontrandosi e usandosi a vicenda. Le guerre, le occupazioni, le intolleranze, gli abusi, le violenze stanno rendendo la nostra terra inabitabile a intere popolazioni costrette alla fuga. Oggi la patria è dove trovi pace e rifugio, e che rende possibile una convivenza civile. La patria è dove ti puoi fermare.

venerdì 11 agosto 2017

Habitat naturale dei discorsi d'odio


Repubblica.it ha pubblicato il video di una rissa che ha coinvolto diverse persone in un parcheggio a Trescore Balneario in provincia di Bergamo. Nella foto abbiamo cancellato tre volte la parola rom, presente sia nel titolo che nel testo. Come potete notare la giornalista Mara Mologni, ha etnicizzato la notizia senza che tale esercizio sia stato funzionale nell'offrire alle lettrici e ai lettori una migliore comprensione della notizia stessa.

Il risultato dell'esercizio di etnicizzazione compiuto dalla giornalista lo potete leggere nei commenti che abbiamo fotografato